Vai alla copertina di Digital Security

Dallmeier Panomera

Josua Braun, Direttore Marketing di Dallmeier Elettronica, spiega come la tecnologia video abbia cessato di essere un semplice elemento di costo per diventare un'attività commerciale di successo e nuovi campi di attività.

Il mercato delle tecnologie di videosorveglianza è in continua evoluzione. Oggi, valori aggiunti, oltre la semplice acquisizione di immagini, sono al centro del settore. Includere, tra gli altri, tecnologie di analisi basate sulla visione artificiale, con cui gli utenti possono ottimizzare sia i problemi di sicurezza che i processi aziendali.

Sempre di più, la tecnologia video cessa di essere un semplice elemento di costo per diventare un abilitatore aziendale, Voglio dire, il precursore di un'attività imprenditoriale di successo e di nuovi campi di attività.

Con questo, i costi totali per il funzionamento di un sistema entrano anche nel centro di riflessione. Per questo motivo, un'azienda ben informata manterrà in vista il costo totale di proprietà (costo totale di proprietà – TCO) e non sarà distratto dai singoli componenti di, apparentemente, prezzi bassi.

Dallmeier Panomera Logistica

TCO e l'economia di scala della "telecamera"

Non importa se è nella vita privata o nel regno B2B, ovunque sia applicabile la massima: solo perché un prodotto è economico, il suo utilizzo non deve necessariamente essere anche redditizio.

Un'analisi del TCO aiuta a considerare il ciclo di vita di una soluzione di videosorveglianza nella sua interezza, compresi i costi di pianificazione, installazione e funzionamento di tutti i componenti coinvolti.

Dallmeier TCOMolti utenti sono stupiti che il numero di telecamere necessarie non influisca solo sui costi di acquisizione dei singoli componenti in quanto tali., ma comportano una serie di costi derivati.

Ogni soluzione di sicurezza video è diversa. In caso di sorveglianza interna di un magazzino logistico, Per esempio, Esistono esigenze completamente diverse da quelle che si verificano nella protezione perimetrale. tuttavia, nonostante l'immensa quantità di possibilità, Gli stessi requisiti vengono visualizzati più e più volte: le superfici o le distanze devono essere monitorate e, secondo l'applicazione, con una certa risoluzione che non dovrebbe essere lasciata sotto.

Questa densità di risoluzione è definita nella norma DIN EN 62676-4, valido in tutto il mondo. Per esempio, sono obbligatori 250 pixel per metro (px/m) per l'identificazione di persone sconosciute; Tuttavia, sono di solito sufficienti con 62,5 px/m per la classificazione degli oggetti, come i veicoli.

Dallmeier Panomera pixel |

La preziosa risorsa della "risoluzione"

Telecamere PTZ, megapixel e anche multisensore stanno affrontando una sfida: nella maggior parte dei casi, questi ultimi due modelli offrono (zoom o meno) una decisione dettagliata ammessa ai tribunali nelle aree intermedie e successive dell'immagine, oppure devono essere assemblati in quantità tale da essere una soluzione antieconomica.

Nel caso di telecamere PTZ, L'operatore perde la panoramica dell'intera scena, poiché di solito è concentrato in un singolo fotogramma. Inoltre, tali dispositivi sono ragionevoli solo nell'osservazione dal vivo.

In modo simile il problema si sviluppa in caso di applicazioni di analisi: poiché i sistemi megapixel o multisensore perdono molta risoluzione in profondità, il risultato di ogni analisi è una qualità dei dati estremamente eterogenea per le diverse aree di uno spazio.

Per definizione, I sistemi PTZ non sono adatti per l'analisi perché sono continuamente in movimento e catturano aree in continua evoluzione dello spazio degli oggetti. In conformità con il principio del trattamento dei dati spazzatura inspazzatura fuori (spazzatura all'interno – spazzatura all'esterno), l'analisi di un'immagine video è buona solo quanto la qualità dei dati di input.

Per eseguire analisi video significative, Il criterio essenziale è una risoluzione minima uguale per l'intero spazio oggetto che, in caso ideale, è definibile già durante la pianificazione e adattato individualmente all'applicazione corrispondente.

Controllo del centro dell'emisfero Dallmeier

Meno telecamere significano costi inferiori

Sistemi di sensori multifocali (Mfs) affrontare per la prima volta il dilemma ottico della risoluzione che si riduce in profondità o distanza, combinando diversi sensori con lenti di diverse lunghezze focali e consentendo così una cattura ad alta risoluzione dell'intero spazio oggetto, aree posteriori dell'immagine incluse.

Un numero minimo di sistemi di telecamere garantisce la densità di risoluzione minima continua richiesta, anche su grandi superfici o lunghe distanze. In questo modo, La tecnologia MFS crea le basi per un'efficace videosorveglianza o osservazione e risultati di analisi affidabili.

Le 8.800 m2 della Grande Piazza Pedonale (Domplatte) dalla città tedesca di Colonia, Per esempio, vengono catturati con solo otto sistemi di telecamere in una decisione ammessa dal tribunale. Lo stesso accade nelle aree esterne delle aziende di logistica.

A seconda del campo di applicazione, un singolo sistema di sensori multifocali sostituisce fino a ventiquattro singole telecamere. Meno sistemi significano anche meno infrastrutture (come cavi e pali), meno tempi di assemblaggio o lavori di scavo. Un altro effetto economico è che sono necessari meno monitor per il monitoraggio..

A partire dai valori abituali: un operatore ben addestrato per un massimo di sei-otto schermi alla volta- è facile riconoscere il potenziale di risparmio nelle spese operative o di miglioramento significativo della qualità della sorveglianza.

Grazie alla panoramica notevolmente migliore grazie alla tecnologia dei sensori multifocali, un addetto alla sicurezza può tenere comodamente d'occhio contesti ancora più ampi. Il numero di telecamere ha, insieme ai costi di infrastruttura e personale, impatto anche su numerosi altri blocchi di costi come il supporto e la manutenzione.

Dallmeier al DSB

Piattaforma software

Ma non solo l'ammontare dei costi di acquisizione e manutenzione dell'hardware condiziona la redditività di un sistema di videosorveglianza. Anche il software contribuisce in modo decisivo. I sistemi modulari e gli approcci alla piattaforma semplificano al cliente la licenza dei componenti di cui ha bisogno, ma che sono così aperti ed estensibili che, in caso di modifica dei requisiti, può essere adeguatamente ampliato.

Moduli di soluzione per settori specifici ottimizzano l'utilizzo della piattaforma software corrispondente. Le possibilità nel settore della logistica, Per esempio, gamma dalla misurazione automatica senza indugio, passando attraverso la riduzione dei falsi allarmi al perimetro attraverso la classificazione degli oggetti basata sull'intelligenza artificiale, alle opzioni di analisi, ad esempio il conteggio delle persone, veicoli e parcheggi o antintrusione, attraversamento della linea o vagabondaggio e altro ancora.

I buoni sistemi hanno anche altri elementi, come mappe con "oggetti attivi" o funzioni per l'elaborazione efficace dei dati registrati per, Per esempio, gestione efficiente dei danni.

Le interfacce con tutti i sistemi importanti per la sicurezza e l'inmotica sono spesso utili., ad esempio i controlli di accesso, sistemi di allarme antincendio o antintrusione. Indipendentemente dall'applicazione, i sistemi di gestione video modulari supportano quindi il funzionamento economico della tecnologia di videosorveglianza.

Dallmeier Panomera Distanzen

La protezione dei dati come fattore di redditività?

La protezione e la sicurezza dei dati sono un fattore essenziale per la redditività, e non solo sistemi di videosorveglianza. Oggi, le sanzioni per le violazioni del GDPR sono sensibili, per non parlare dei costi di perdita di dati e spionaggio industriale.

Come ogni altro sistema interconnesso, i moderni sistemi di videosorveglianza sono anche potenziali gateway e devono essere adeguatamente protetti. Per questo motivo, i responsabili delle decisioni faranno bene a considerare i principi di privacy e sicurezza fin dalla progettazione che sono nel GDPR.

Non meno importante è il paese di origine e di produzione di un produttore: indipendentemente dal fatto che tu guardi se ci sono "backdoor" costruite accidentalmente o intenzionalmente; se il controllo qualità è trasparente, se vi è profondità di sviluppo e produzione o se si evitano interferenze politiche. Quindi puoi dare di nuovo il sigillo Prodotto in Germania O, Almeno, Prodotto in Europa maggiore importanza.

Dallmeier Panomera Kolner Seilbahn

Sicurezza e obiettivi aziendali

Anche se le tecnologie alternative come i sistemi di sensori multifocali sembrano, all'inizio un po 'più costoso, è possibile utilizzarli con costi di infrastruttura e di esercizio spesso significativamente inferiori e aiutare i propri utenti a raggiungere al meglio gli obiettivi di sicurezza e di business.

Così, anche nel mercato della videosorveglianza ne vale la pena, invece di chiedere al produttore o all'installatore la famosa domanda su quale sia il prezzo della fotocamera, ricalcolare con precisione e, Soprattutto, non perdere di vista l'obiettivo da raggiungere.

Anche nel settore della videosorveglianza è in vigore il massimo: "Chi compra a buon mercato, acquista due volte!", o in termini economici: il risultato o la prestazione divisa per sforzo o prezzo determina la redditività del sistema.

Dallmeier Josua Braun marketingJosua Braun

Direttore Marketing di Dallmeier Elettronica

 

 

 

Sii socievole, Condividi!
  • blank
  • blank

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti al nostro Feed RSS E non ti perderai nulla.

Altri articoli su ,
Di • 4 Febbraio, 2022
• Sezione: In fondo, EVIDENZIATO IN MODO APPROFONDITO, MOMENTO CLOU PRINCIPALE, Azienda, Tribune, Videosorveglianza