Vai alla copertina di Digital Security

Sony a Roma smart city

Utilizzo del sensore di visione intelligente Sony IMX500 sono stati lanciati tre progetti per ridurre il traffico, ottimizzare i trasporti pubblici e aumentare la sicurezza dei pedoni.

Sensori di immagine Sony IMX500 con funzionalità di elaborazione con Intelligenza Artificiale fanno parte di tre progetti di smart city che sono in fase di realizzare Prevedere nella città di Roma. L'obiettivo è ridurre l'inquinamento e gli incidenti legati al trasporto della città agli attraversamenti pedonali.

I test cercano di valutare e offrire un sistema di parcheggio intelligente che utilizza sensori IMX500 per ridurre l'inquinamento e gli ingorghi per coloro che circolano alla ricerca di un posto dove parcheggiare.

Per fare questo, il test mira a valutare l'efficacia del sistema, in cui i conducenti ricevono avvisi tramite un'app sul proprio smartphone prima di essere indirizzati al parcheggio gratuito più vicino alla loro destinazione.

Sony a Roma smart city

Il progetto include anche uno studio di sistemi di smart city che ottimizzeranno la capacità e aumenteranno l'uso delle loro reti di trasporto pubblico.. Questo sarà fatto implementando pensiline per autobus intelligenti, in grado di contare le persone che vanno su e giù ognuna, identificare il sovraffollamento per garantire un migliore provisioning degli autobus e l'ottimizzazione dei costi.

Finalmente, un sistema di allerta verrà progressivamente attivato agli attraversamenti pedonali per avvisare i conducenti quando stanno attraversando, utilizzo di un'illuminazione intelligente a bassa latenza su binario per renderli più visibili. L'obiettivo è ridurre gli incidenti agli attraversamenti pedonali.

La società Envision è responsabile dello sviluppo di dispositivi intelligenti; mentre il Gruppo TTM (Controllo DP) è stato responsabile dell'installazione del sensore di immagine IMX500 nello smart device; E Citelum · è stato promotore del progetto e responsabile dell'installazione di dispositivi intelligenti ai semafori, del servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria degli impianti semaforici, così come la segnalazione luminosa e la regolazione e il controllo del traffico, nella città di Roma.

Sony a Roma smart city

Sensore IMX500

L'IMX500 è il primo sensore di immagine a integrare la funzionalità di elaborazione AI. La configurazione utilizzata per questi test permette di estrarre in tempo reale i metadati relativi alle informazioni di un posto auto libero, la presenza di un pedone in procinto di attraversare una strada o il numero di persone che scendendo da un autobus.

Seguire i requisiti sulla privacy, né le immagini vengono memorizzate né lasciano il sensore.

Ciò consente alla città di ridurre la larghezza di banda richiesta, scalare utilizzando le reti esistenti e ridurre i costi energetici e di comunicazione. Inoltre, risponde alle preoccupazioni sulla privacy dei cittadini.

Sony Europe si impegna a supportare lo sviluppo e l'implementazione di progetti di smart city per aiutarli a risolvere i loro problemi attraverso un modello sensing as a Service (SeaaS ·).

Sony a Roma smart city

Traffico, congestione e sicurezza dei pedoni

Il traffico causato dai conducenti in cerca di parcheggio è visto dalla città come un fattore chiave nella congestione e questo progetto cerca di quantificare l'entità del problema..
L'utilizzo della tecnologia di imaging e rilevamento di Sony per affrontare le cause sociali nelle città mostra come i sensori IMX500 possano alleviare alcuni dei problemi che affliggono le grandi città.

La distanza media tra pedoni e veicoli è una metrica utilizzata per misurare la sicurezza dei pedoni.. Il progetto mira a generare un'analisi quantitativa di questi dati e prevenire gli incidenti pedonali attraverso i meccanismi di segnalazione installati agli incroci..

"Questo è un esempio chiaro e concreto che le soluzioni di visione intelligente di Sony possono soddisfare lo scopo dei nostri clienti nel rispetto della privacy delle persone.. Vogliamo realizzare città più sostenibili e vivibili, e attraverso la piattaforma scalabile IMX500 possiamo accelerare questo processo”, spiega Antonio Avitabile, Amministratore delegato, Alleanze e investimenti aziendali, Sony.

Sony a Roma smart city

Tecnologia implementata

I dispositivi intelligenti Genius sono stati installati nel centro di Roma. È iniziata una fase preliminare che consentirà a una rete neurale di identificare i parcheggi disponibili, così come il numero di persone in attesa alle fermate degli autobus, entrare o uscire e aspettare di attraversare o stanno attraversando la strada.

Ogni dispositivo intelligente Genius è costituito da due sensori che guardano verso le strade e i parcheggi intorno..

I sensori inviano dati in tempo reale realizzati da reti neurali sulla posizione esatta di uno spazio libero, la presenza di pedoni e il numero previsto di persone alle fermate degli autobus.

I dati, con l'esatta ubicazione dei posti auto disponibili, viene trasmesso in tempo reale attraverso lo smart device. sotto, i dati vengono elaborati nel sensore integrato nello Smart Device stesso, utilizzo di reti neurali, e vengono inviati alla piattaforma software cloud dell'azienda partner, Prevedere.

Le coordinate della posizione esatta dei parcheggi disponibili vengono visualizzate in tempo reale su una mappa, sullo schermo del dispositivo mobile utilizzato dal conducente in direzione dell'area.

La presenza di pedoni viene misurata e confrontata in diverse località. Il sistema di rete neurale rileva i pedoni agli incroci zebrati e invia segnali luminosi ai conducenti per avvisarli.

Sony a Roma smart city

Tettoie intelligenti

I dati sulla lunghezza della fila di persone in attesa e di coloro che scendendo dagli autobus vengono elaborati sul sensore del dispositivo intelligente attraverso la rete neurale e inviati alla piattaforma software Envision.. Li aggrega e li mette a disposizione del personale che gestisce la rete pubblica di autobus per migliorare la pianificazione e la programmazione della rete di trasporto..

La cifra di "affollato" è fornita per segnalare quando l'autobus sta funzionando al di sopra della sua capacità per evitare il sovraffollamento, gestire meglio la rete di trasporto e ottimizzare l'esperienza di viaggio dei cittadini.

Il progetto è realizzato nella città di Roma in collaborazione con diverse start-up dell'ecosistema italiano e con il supporto di Sony Europe.

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti al nostro Feed RSS E non ti perderai nulla.

Altri articoli su , , ,
Di • 15 Giu, 2021
• Sezione: Studi di casi, Rilevamento, Sicurezza urbana, Videosorveglianza