Vai alla Homepage di sicurezza digitale

Gli scienziati del MIT Media Lab hanno costruito una macchina fotografica che può vedere oggetti che si trovano proprio dietro l'angolo e oltre la linea di vista attraverso la ricostruzione dell'elemento riscaldante nascosto usando la luce laser sparsi. La fotocamera utilizza la luce che si sposta dall'oggetto alla telecamera in modo indiretto, la riflessione da muri o altri ostacoli, per ricostruire la forma in 3D.

Presso l'Istituto tecnologico MIT Media Lab hanno creato una fotocamera ultraveloce che ti permette di vedere cosa c'è dietro l'angolo senza anche magra. Il segreto di questa tecnica è costituito dalla velocità della fotocamera, che si può cogliere in pochi femtosecondi (secondo milbillonesimas) i fotoni dispersi dopo l'impatto contro il muro posteriore, Una volta che essi hanno rimbalzato nel nascosto dietro il muro per l'oggetto nascosto. Per ottenere questo risultato, la fotocamera incorpora un fascio laser Cannon. Questa capacità sarà molto utile per accedere ai percorsi pericolosi quali locali in fiamme, o inaccessibili come all'interno di macchine con parti mobili o aree fortemente contaminate.

In background, il principio è lo stesso come l'eco. Sappiamo tutti che il suono crea echi che rimbalzano sulle pareti, ma il fatto è che luce agisce anche in modo simile. Una normale macchina fotografica vede solo gli oggetti che sono proprio di fronte. La luce che raggiunge la lente da altre linee di visione è troppo diffusa e così portare utili informazioni circa le scene nascoste, Da allora si è diffuso dopo rifrazioni multiple. Tuttavia, La camera presentata da MIT supera questo problema acquisizione di informazioni di luce ultraveloce e decodificato usando un algoritmo di ricostruzione progettato dal ricercatore Andreas Velten.

Per scattare immagini simili all'oggetto nascosto, fasci laser di diversi incendi contro diverse parti della parete posteriore, ottenendo in questo modo calcolare tre dimensioni formano una molto approssimativa per la silhouette di oggetto reale nascosta dietro l'angolo. Fotocamera ultraveloce progettata da MIT sfrutta questo fenomeno per arrivare a dove gli occhi non raggiungono, acquisizione di immagini ogni 2 PS, È il periodo di tempo che vi porta alla luce solo tour 0,6 mm. Grazie a questo è possibile calcolare la distanza percorsa da ogni fotone con precisione sub-millimetrica.

È veramente rallentare il processo di selezione i fotoni che trasportano informazioni preziose, di coloro che provengono da altrove nello stesso periodo di tempo. Di fatto, per rendere l'immagine dell'oggetto nascosto sistema richiede alcuni minuti. Tenete a mente che per disegnare ogni oggetto deve essere di fare diversi colpi di laser. Tuttavia, i ricercatori sperano che in futuro, l'intero processo può essere ridotto per tener solo 10 secondi.

[Youtube]http (informazioni in stato://www.youtube.com/watch?v=JWDocXPy-iQ[/Youtube]


Essere socievole, Quota!

Ti è piaciuto questo articolo?

Iscriviti alla nostra Feed RSS e si perde nulla in.

Altri articoli su
Da • 9 Aprile, 2012
• Sezione: Generale